Statistiche accessi

Lino D'Angiò - Made in Eventi Agenzia di Spettacolo e Management Campania





Cerca
Agenzia di Spettacolo
Vai ai contenuti

Menu principale:

Cabaret



Lino D'Angiò


da circa 10 anni scrive e conduce programmi comici e di intrattenimento. Dal programma cult “TELEGARIBALDI” dove ha lanciato e scoperto la maggior parte dei comici napoletani (Rosalia Porcaro, I ditelo voi, Antonio e Michele, ecc.) ad “AVANZI POPOLO”, programma che si interrogava su come dovesse essere il napoletano del nuovo millennio.
”SOTTO CONTROLLO”, versione comica del Grande fratello con 10 personaggi comici interpretati dallo stesso Lino D’angiò e dalla Porcaro che di settimana in settimana si sfidavano tra loro eliminandosi a vicenda. ”FELICISSIMA E’ LA SERA” un one-man-show itinerante con orchestra, ”FACCIAMO… PIAZZA PULITA” con L. Lecciso, P. Deblank, C. Malgioglio e altri comici. Satira dei talk show televisivi dove personaggi veri e finti, insieme discutevano dei maggiori temi d’attualità. ”IL CODICE D’ANGIO’” dove in ogni puntata un ospite seduto al centro della lunga tavolata veniva intervistato da 12 tipi naturalmente comici fino a scoprire a fine puntata, con l’uscita dal quadro di una bella Gioconda, chi fosse il Giuda della serata.
”PIACERE D’ANGIO’”…io esco x televisione, un programma dal sapore circense, dove all’intervista comico-seria dell’ospite si alternano momenti divertenti con i personaggi interpretati da D’angiò e l’irruzione attraverso un televisore gigante di personaggi particolarmente “felliniani” dei nostri tempi, (pseudo cantanti, ipotetiche showgirl, ecc.) quei moderni fenomeni da baraccone che danno vita a quel circo televisivo di cui tutti vorremmo far parte “uscendoci” almeno una volta. Una sorta di Hyde park catodico. ”BELL&POK ”Varietà dallo storico teatro del Salone Margherita di Napoli. A distanza di 100 anni dal luogo dove regnava la belle epoque e si esibivano artisti come Fregoli, Petrolini, ecc. uno show che analizza in chiave comica i tempi moderni, con tante cose raggiunte nel nostro secolo (parcheggi, pensioni, euro…) belle ma poche! Svariati sono i personaggi interpretati da D’angiò: dal Presidente della Campania Bassolino al Sindaco di Napoli Jervolino, che insieme danno vita ad una sitcom stile “Casa Vianello”, il maestro Riccardo Muti che dirige il caotico traffico della città partenopea, Massimo Ranieri, Nino D’Angelo. Vittorio Feltri, il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, Gianfranco Funari con le sue follie, Bruno Vespa con puntate del suo programma dai temi a dir poco assurdi, un Romano Prodi che per farsi rispettare dalla coalizione imita Silvio Berlusconi (piena par condicio), Mago Gennaro D’Auria un esilarante chiromante.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu